Milan attento: spunta un’offerta dalla Cina per Kessie

Ci si dovrà abituare: non soltanto news come l’offerta ricevuta da Franck Kessie per recarsi a giocare in Cina – già a partire da gennaio – è credibile, ma bisognerà seguire con tanta prontezza le manovre di calciomercato per la prossima finestra invernale.

Perché il Milan dovrebbe cambiare qualche pedina e ancora di più accadrà, evidentemente, con la fine del campionato. Elliott ha fretta di rafforzare la squadra: non può permettersi di fallire la qualificazione in Champions League. Il calcio non è materia esatta, ma la presenza di “campioni” incrementa sicuramente la possibilità di arrivare nelle prime 4 della classifica.

Contemporaneamente, così come qualche calciatore dovesse arrivare, qualcuno dovrebbe anche andarsene. Per non dire che un Milan ritornato a tutti gli effetti protagonista potrà mettere in luce i suoi calciatori. Qualcuno lo è già, come dimostra l’indiscrezione sull’offerta arrivata al procuratore di Franck Kessie, dal Bejiing Guoan: per averlo a gennaio sarebbe pronto un ingaggio da 14 milioni a stagione.

Certo che se fosse confermata, sarebbe anche complicato reggere la concorrenza e il Milan dovrebbe ovviare chiedendo una cifra adeguata per liberare il calciatore: avendo versato all’Atalanta 32 milioni, una cifra dai 40 milioni in su dovrebbe andare bene per segnare una plusvalenza al bilancio. Questo dovrebbe riguardare anche altri calciatori, tranne un gruppetto di “intoccabili” che costituirà la base su cui costruire la squadra da Champions.

Un primo tassello, con l’accordo già sottoscritto per l’arrivo di Lucas Paquetà è stato collocato nel puzzle che dovranno comporre Leonardo e Maldini. Sottotraccia, come hanno già dimostrato i neo manager del Milan, si sta lavorando ai prossimi. Il tutto condito dal prossimo arrivo dei primi sponsor. Fondamentali per convincere l’Uefa che il Milan intende rispettare le proporzioni fra incremento dei ricavi/aumento delle spese previsto dal faiplay finanziario.

(Visited 92 times, 1 visits today)
Please follow and like us:
0
Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.