Ibrahimovic, grazie alla moglie, non pensa più al tradimento di Galliani: vuole ritornare al Milan

Come era apparso indiscutibile negli ultimi giorni Zlatan Ibrahimovic vuole ritornare a giocare in Europa e il Milan si è convinto che lo svedese a volte è determinante (con i suoi gol) per centrare l’obiettivo del 4° posto e la basilare qualificazione alla Champions.

ibracadabra-la-magia-lha-fatta-la-moglie-adora-milano-cancellato-il-tradimento-di-galliani.jpg

Secondo le ultime, fra il calciatore e il club milanista è stato raggiunto l’accordo economico. Più fonti parlano di 2, 6 milioni per i prossimi 6 mesi. Non poco, ma nel cado di rinnovo per una successiva stagione si ridiscute: in pratica Raiola ha deciso “tanti, maledetti e subito”. Nel caso in cui lo svedese segni parecchio e si dimostri, quindi, anche in perfetta salute Ibrahimovic dovrebbe così avere una vetrina europea, in uno dei campionati più seguiti al pianeta, per trovare ingaggi anche altrove.

Ibrahimovic, si sa, voleva ritornare in Europa perché non ama i palcoscenici dove il calcio non è apprezzato. Negli Usa, per dire, è più amato il calcio femminile. Anche a Parigi era insofferente perché palesemente i francesi sono preparatissimi sul rugby e adesso anche la pallamano sta insidiando la popolarità della Ligue 1, dove la dittatura del Paris Saint Germain sta ammazzando l’interesse per la massima serie.

Ma sulla decisione ha influito non poco anche il parere della compagna. Helena Seger ha da sempre una grande influenza sul compagno, con 11 anni più di lui ha rappresentato una guida e ha contribuito non poco alla maturazione, da ragazzo venuto a galla da una periferia urbana complicato al campione in campo. Helena non ha in nessun caso nascosto di amare Milano e di volerci ritornare. Non per niente, nella sua biografia di essere stato tradito da Adriano Galliani. Così si legge: “Galliani mi disse: ‘Non hai niente di cui preoccuparti, non ti cederemo’. Ero appena ritornato da un’uscita con la moto d’acqua e vedo 5 telefonate del mio agente Mino Raiola. Mi aveva giurato che non mi avrebbe in nessun caso chiamato durante le vacanze ma capii che c’era qualcosa di strano. Mi disse: ‘Dobbiamo parlare, ti chiamerà Leonardo, direttore sportivo del Psg’. Io gli dissi che non volevo parlarci perché Galliani mi ha confermato che starò al Milan. Fu allora che Mino mi disse: ‘Guarda che ti hanno già venduto”.

Verosimile, visto che dopo aver perso lo scudetto, Galliani fu costretto a cedere anche Thiago Silva per far quadrare i conti a Fininvest. Ma dietro all’intenzione di Ibrahimovic di restare a Milano c’era anche una decisione “familiare”.

L’ingaggio delle svedese non è ancora ufficiale e tutto fa pensare che per l’annuncio si attenda soltanto l’Uefa. A frenare il suo arrivo verrà solo una sanzione economica assai pesante. Ma da come si sono messe le cose a Nyon, con Gordon Singer che si è presentato di persona per spiegare come il Milan desiderio rapidamente incrementare i introiti per sostenere i costi crescenti, il Bollettino resta ottimista sul fatto che l’Uefa, proprio in virtù del cambio di proprietà e delle sue intenzioni “serie” concede al Milan una chance fondamentale per ripartire da immediatamente.

(Visited 287 times, 1 visits today)
Please follow and like us:
0
Previous Article
Next Article

One Reply to “Ibrahimovic, grazie alla moglie, non pensa più al tradimento di Galliani: vuole ritornare al Milan”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.