AC Milan × nella web dei tifosi dell' AC Milan.
AC Milan
La rete sociale dei tifosi dell'
AC Milan

Da ipotesi a minaccia "imminente": l'esonero di Ancelotti mette ancora più pressione su Montella

maxy79 Da maxy79

il 28-09-2017 alle 17:13

Ancelotti
Ancelotti

Se fino a qualche giorno fa, nel marasma del post Sampdoria, non c’erano nomi realmente attuabili per un’eventuale sostituzione di Vincenzo Montella in caso di disastri nelle prossime partite, ecco che il nome è arrivato ed è forte, ingombrate e riecheggerà a lungo nel corso di questa stagione: Carlo Ancelotti. Il suo esonero dal Bayern Monaco ha messo sul piatto di tutti, tifosi, media e, perché no, anche della dirigenza milanista, un’alternativa top all’attuale allenatore, che ha dovuto sacrificare il suo fido preparatore atletico, Emanuele Marra, per evitare – probabilmente – una decisione di più ampio raggio.

OMBRA -  Dovrà farci l’abitudine, Vincenzo Montella, all’ombra lunga di Carletto che verrà proiettata sulla sua panchina. In maniera del tutto serafica, l’attuale allenatore del Milan ne prenderà atto e farà spallucce, ben consapevole che al primo scivolone, la sua posizione verrà nuovamente messa in dubbio dalla pubblica accusa. Attualmente la dirigenza milanista fa quadrato attorno a Montella, ma se non dovessero arrivare i risultati sperati sul campo, non è da escludere che dal telefono di Fassone o Mirabelli parta una telefonata con destinatario Ancelotti, che nei prossimi giorni dovrebbe far ritorno in Italia insieme al suo staff.

SCELTA -  Ma sarà proprio in quei frangenti che il Milan e i suoi dirigenti dovranno dimostrare a tutti da che parte stanno. Difendere Montella fino a fine stagione, o cambiare in corso d’opera nella speranza di un clamoroso remake di quanto accaduto nella stagione 2001-02? Allora Ancelotti stava andando al Parma e venne dirottato a Milanello da una telefonata di Galliani. Oggi, la medesima strada, potrebbe essere ripercorsa in caso di tracollo del Milan nei match che contano. Montella sa che dovrà convincere nuovamente l’ambiente del suo operato, ma questo nel breve o nel lungo periodo, potrebbe anche non bastare con l’ombra lunga di Ancelotti pronta ad estendersi fino a Milanello. In Germania scrivono di contatti già avviati con Carletto, che ora sa anche che tipo di progetto c'è dietro il Milan e, di certo, non disdegnerebbe di farne parte.

Fonte: MN
La tua comunità, nel tuo cellulare
1 VOTI

Grazie per collaborare con noi. Presto controllaremo la notizia che hai denunciato e attueremo di conseguenza.

Nuovi commenti

1 Commenti
topoeformica

topoeformica L'Udinese ha battuto la Samp. 4-0 ....... Vediamo come gioca contro Roma e Inter, e poi la società prenderà le decisioni in merito. Comunque a mio parere se bisogna cambiare meglio farlo subito

il 01-10-2017 alle 10:29

rospo

rospo Si deve prendere un po di pausa per ricaricarsi,perche' è sempre una delusione essere esonorati,ma per il MILANin questo monento deve restare Montella perche è lui che sta costruendo la squadra ora il signor Ancelotti doveva pensarci l'hanno scorso se voleva tornare al MILAN!!!!!!

il 29-09-2017 alle 22:32

maxy79

maxy79 Poteva venire l'anno scorso, ma ha detto di NO...troppo facile adesso!
Grazie....grandi lodi ad un allenatore vincente...ma ormai è è "bollito" pure lui!!!

il 28-09-2017 alle 17:17

maxy79

maxy79 No grazie!!!
Conte si.....gli altri no!!! Mi tengo Montella tutta la viita!

il 28-09-2017 alle 17:14

Vuoi partecipare a questa sezione?

- Se sei già membro, entra / loggati.

Se ancora non ti sei registrato nel tifomilan.it: