Milan, oggi il ricorso per Conti e Maldini. Ecco su cosa punta la difesa dei rossoneri

NOTIZIE MILAN – Disavventura per Andrea Conti e Paolo Maldini dopo la gara Milan-Chievo Verona del campionato Primavera. Tutti e due sono stati protagonisti di comportamenti negativi nei confronti dell’arbitro Colombo.

1541673926_milan-oggi-il-ricorso-per-conti-e-maldini.jpg

Il terzino milanista è stato squalificato “ perché, portato l’Arbitro presso il suo spogliatoio al termine della partita, impediva allo stesso di chiuderne la porta che colpiva con 2 pugni . E per avere, nella stessa circostanza, indirizzato all’Arbitro una espressione ingiuriosa ed eretto grida che cessavano soltanto dopo i numerosi inviti del medesimo Direttore di gara” . Invece il manager è stato inibito sino al 15 novembre “ per avere, al termine della partita, fatto ingresso nello spogliatoio del Direttore di partita, nonostante non autorizzato dal medesimo, e indirizzato allo stesso Arbitro un’ espressione offensiva ”.

Il Milan ha deciso di fare appello contro i provvedimenti presi. La Gazzetta dello Sport scrive che attualmente esso verrà presentato alla Corte Federale d’Appello. Stando alle indiscrezioni dell’ Ansa , la difesa punterà su un ipotetico atteggiamento di beffa da parte dell’arbitro Colombo nei confronti dei calciatori milanisti. Questo sarebbe stata la motivazione scatenante delle reazioni spropositate di Conti e Maldini . Vedremo se le sanzioni disciplinari saranno riviste. Naturalmente è sembrato incredibile che 2 come Andrea e Paolo abbiano reagito così. Evidentemente hanno sbagliato, ma serve fare chiarezza sulla condotta tenuta dall’arbitro.

(Visited 72 times, 1 visits today)
Please follow and like us:
0
Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.