Milan, il mercato di gennaio dipende dall’Uefa. Lo dice anche Maldini

Pubblicità

Il 4° posto? I calciatori e la società ci credono. E’ il nostro scopo, sebbene tutte le difficoltà. Abbiamo dei paletti che non ci permettono di fare certuni investimenti, ma crediamo nella squadra e nell’allenatore, in cui abbiamo grande fiducia.

Pubblicità

milan-il-mercato-di-gennaio-dipende-dalluefa-ora-lo-dice-anche-maldini.jpg

Parole di Paolo Maldini. L’ex capitano ha rilasciato interviste alle telvisioni prima e dopo la gara con il Parma. Lo ha fatto da manager, con una sorta di messaggio di benvenuto a Ivan Gazidis, che ha cominciato a lavorare a Csa Milan anche se l’ingresso ufficiale avverrà mercoledì con la cooptazione in parere di amministrazione.

Ma quello che più conta è anche Maldini ha aperto la finestra con vista mercato di gennaio. Pochissime parole ma assai chiare. La società crede nel 4° posto, ergo farà di tutto per arrivarci. Per cui Leonardo si è mosso e ha sondato club e calciatori, in Italia e in giro mer l’Europa e l’America. Un giovane notevolmente promettente come Lucas Paquetà è già in arrivo e sarà a disposizione dal tre gennaio. E Dopo?

Dopo ci sono 2 contatti tanto ben avviati per ingaggiare Zlatan Ibra e Cesc Fabregas. Più altri assi che Leonardo si tiene ben nascosti nella manica. Per quale motivazione. Maldini lo ha detto parecchio naturalmente: “Abbiamo dei paletti che non ci permettono di fare vari investimenti”. Si riferisce, evidentemente, al fair play finanziario e alle sanzioni in arrivo. Elliott vorrebbe portare immediatamente un campione per dare il segnale definitivo ai tifosi e al mondio del calcio italiano (ma anche europeo) che il Milan è ritornato.

Arriveranno rinforzi, ma il numero e il livello dipenderà dalle sanzioni: se saranno eccessivamente severe, gli arrivi saranno limitati (Ibrahimovic), altrimenti, Leonardo può attaccarsi allo smartphone e chiudere i dossier aperti. Questione di giorni.

(Visited 86 times, 1 visits today)
Please follow and like us:
0
Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.