Milan, Gattuso fa turn over pesante: per la prima volta in campo tutti i nuovi acquisti

Pubblicità

Se domani in Lussemburgo, a gara in corso, dovesse entrare anche Alen Halilovic, Gennaro Gattuso sarà riuscito a schierare tutti i nuovi acquisti dell’ultima finestra di calciomercato (con l’eccezione di Ivan Strinic, per i noti motivi).

Pubblicità

Pur non snobbando l’impegno contro il Dudelange, Gattuso ha l’occasione per vedere all’opera i nuovi giocatori finora usati con moderazione. Certo, il pericolo è quello di esagerare con il turn over: rispetto alla costituzione titolare delle prime 3 giornate di campionato, domani in campo scenderanno soltanto Romagnoli e Higuain. Certuni calciatori (Musacchio, Rodriguez, Bonaventura e Suso) non sono stati neanche convocati e sono restati ad allenarsi a Milanello in vista della gara con l’Atalanta, Cutrone deve ancora recuperare del tutto l’infortunio patito con l’Under 21.

In verità, in alcuni casi non si tratta di far giocare riserve: Caldara potrebbe benissimo essere titolare, ma lo diventerà presto, Reina sarà “l’uomo delle Coppe”, nel momento in cui Laxalt se la giocherà spesso con Rodriguez. A ben vedere, Gattuso ha cercato anche l’esperienza: Abate ha giocato a lungo in Champions (oltre 30 presenze), Reina ne ha oltre 80 (con una finale persa proprio contro il Milan) e Higuain in questo momento è basilare sia per l’aiuto che dà alla squadra e anche per l’indisponibilità di Cutrone.

A ben guardare, la news del giorno è la presenza contemporanea in campo di tutti i nuovi arrivi. La sfida contro il Dudelange servirà per testare gli ultimi arrivati, con la curiosità di capire come si muoveranno dal primo minuto e per giudicare chi ha assimilato soddisfacentemente i movimenti chiesti da Gattuso. E sarà utile per capire se effettivamente, il Milan dispone di una panchina lunga.

Inoltre, per la prima volta, Gattuso fa un esperimento che dovrebbe essergli molto utile per il proseguo della stagione: Andrea Bertolacci giocherà da regista al luogo di Biglia. Del resto, una alternativa all’argentino va trovata perché non potrà giocare tutta la stagione e c’è sempre la possibilità di una squalifica.

Tutto questo sperando che non abbia esagerato: sulla carta non c’è partita (lo dicono anche le quote degli scommettitori), ma il Dudelange è arrivato alla fase gironi dell’Europa League battendo sia i rumeni del Cluj sia i polacchi del Legia Varsavia. Non è necessario pensare che sia l’amichevole del giovedì e l’impegno non va preso sottogamba.

(Visited 75 times, 1 visits today)
Please follow and like us:
0
Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.