AC Milan × nella web dei tifosi dell' AC Milan.
AC Milan
La rete sociale dei tifosi dell'
AC Milan

juraj kucka

Prima di creare un nuovo articolo, accedi al motore di ricerca e controlla che non ci sia già l'articolo che vuoi creare. Se non esiste crealo e se esiste già puoi editarlo per aggiungere l'informazione che non abbiamo. Grazie!

Denuncia

Per favore indica il motivo per il quale vuoi denunciare l'articolo.

Per favore, copia/incolla il paragrafo che stai denunciando per localizzare il testo nell'articolo. Grazie.

juraj kucka

Invia ad un amico

Juraj Kucka


juraj_kucka_

Juraj Kucka (pronuncia [ˈjuraj ˈkutska]Bojnice26 febbraio 1987) è un calciatore slovaccocentrocampista del Milan e della Nazionale slovacca.

Nazionalità Slovacchia Slovacchia
Altezza 186[1] cm
Peso 86[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Milan
Carriera
Giovanili
1992-2002
2002-2004
2004-2006
Banik Prievidza Banik Prievidza
Junior Radvaň
Podbrezova Podbrezová
Squadre di club1
2004-2007 Podbrezova Podbrezová 42 (3)
2007-2008 Ruzomberok Ružomberok 48 (8)
2009-2011 Sparta Praga Sparta Praga 45 (11)
2011-2015 Genoa 122 (9)
2015- Milan 10 (0)
Nazionale
2007-2008
2008-
Slovacchia Slovacchia U-21
Slovacchia Slovacchia
11 (0)
44 (4)

Biografia

Juraj Kucka nasce a Bojnice, nelle vicinanze di Banská Bystrica, in una famiglia di calciatori: i fratelli Tomáš e Patrik sono calciatori professionisti; anche il padre ha lavorato in diverse squadre.[2] Kucka gioca a calcio fin da quando aveva cinque anni.[2] Fin da giovane i suoi sport preferiti sono il calcio e l'hockey su ghiaccio.[2] È soprannominato "Il Panzer"[3] o "Il carroarmato"[4] per le sue imponenti doti fisiche e per saper recuperare il possesso e ripartire rapidamente palla al piede. Il suo vero soprannome è Kuco, che dalla stagione 2014/2015 usa anche sulla maglia.[5]

Deferito per i fatti di Genoa-Siena (1-4) del campionato 2011-2012 (pressioni da parte dei tifosi allo stadio con i giocatori che si dovettero togliere la maglia), il 6 ottobre 2012 la Procura federale ha chiesto 30.000 euro di multa per Kucka e altri suoi quattordici compagni di squadra.[6]

Caratteristiche tecniche

Calciatore che può ricoprire ruoli da mediano o mezzala, va spesso alla ricerca del tiro di esterno da fuori area. Anche se il suo gioco molto fisico lo porta a rischiare qualche cartellino in più, Kucka è abile anche di testa (sui calci piazzati e sugli angoli).[7]

Carriera

Club

Giovanili

La carriera di Kucka inizia nel Baník Prievidza, squadra nella quale milita in tutte le giovanili.[8] In questa squadra Kucka gioca in diverse posizioni.[8] Nel 2002, a 15 anni, si trasferisce da Prievidza a Banská Bystrica, dopo aver collezionato 24 presenze ed una rete con il Baník.[8] A Radvaň Kucka frequenta le scuole superiori, continuando a giocare a calcio nel Junior Radvaň.[9] Al Junior Radvaň gioca 14 incontri e sigla 3 marcature il primo anno con l'Under-16 e 3 partite, realizzando 1 rete, con l'Under-18; il secondo anno gioca solo 3 partite senza segnare con l'Under-16 e ben 22 partite, marcando un gol, con l'Under-18.[9] Dopo un paio di anni, nel 2004, Kucka viene scelto da Patrik Palider per giocare il campionato regionale a Podbrezová, con il FO ŽP Šport Podbrezová.[9] A Podbrezová esordisce in squadra dopo poco tempo, e nell'anno successivo incomincia a giocare con i professionisti, firmando il suo primo contratto da professionista.[10] Realizza la sua prima rete contro la squadra di Rimavská Sobota.[10] Nel dicembre 2006 ilRužomberok si interessa al giocatore: Kucka supera il provino con il Ružomberok e firma il contratto con la nuova società.[10] Sotto la guida di due allenatori Kucka lascia la città di Podbrezová dopo aver totalizzato 42 presenze e 3 reti.

Ružomberok e Sparta Praga

Nel 2007 passa agli slovacchi del Ružomberok, squadra che gioca regolarmente la prima divisione slovacca. Con l'arrivo dell'allenatore František Komňacký al posto di Uličný, Kucka gioca le prime partite nelle giovanili del Ružomberok.[11] Kucka non coglie successi né in campionato (7º posto), né in coppa, ma segna 8 goal in 48 partite di campionato giocando da titolare fino al 2008, quando è acquistato dallo Sparta Praga, squadra ceca. Durante il periodo in Slovacchia Kucka riceve la sua prima convocazione per laNazionale slovacca.[11] Il calciatore firma un contratto triennale con i boemi.[12] Nella squadra della capitale arriva al secondo posto in campionato e in seguito vince la Coppa della Repubblica Ceca (4-3 ai rigori contro lo Slovan Liberec dopo lo 0-0). Vince il suo primo campionato 2009-2010 grazie al passo falso del Baník Ostrava che regala alloSparta Praga il campionato, pur concludendo il torneo senza mai perdere (16 vittorie e 14 pareggi).

Genoa

Nel gennaio 2011 viene acquistato dalla squadra italiana del Genoa per una cifra intorno ai 3.000.000 di euro,[7] con cui firma un contratto di quattro anni e mezzo. Tesserato l'11 gennaio,[13] esordisce il giorno seguente giocando titolare in Inter-Genoa (3-2) di Coppa Italia.[14][15] Il 16 gennaio esordisce nel campionato 2010-2011, giocando da titolare in Genoa-Udinese (2-4).[16] Chiude la stagione con 17 presenze in campionato e una in Coppa Italia.

Il 31 agosto viene definito lo scambio di compartecipazioni tra Kucka e il portiere Emiliano Viviano dell'Inter. I due giocatori rimangono ancora nei rispettivi club in prestito fino al2012[17][18][19] (anche se poi Viviano è passato a gennaio al Palermo). Il 18 settembre realizza la sua prima rete in Italia, contro la Lazio, segnando la rete del 2-1 per il Genoa.[20] Il 22 giugno 2012, senza mai aver indossato la maglia dell'Inter, la compartecipazione viene risolta a favore del Genoa, che sborsa alla società meneghina 7 milioni di euro per l'altra metà del cartellino.[21]

Il 2 settembre 2012 segna il suo primo gol stagionale in occasione della trasferta di Catania, portando in momentaneo vantaggio i Grifoni nella gara poi persa 3-2. Si ripete poi il 21 ottobre segnando un gol in occasione della sconfitta interna contro la Roma e il 17 febbraio 2013 sempre a Marassi siglando il gol vittoria contro l'Udinese. Chiude la stagione con 33 presenze e 3 gol.

Nella stagione seguente segna il suo primo gol stagionale il 3 novembre a Roma in occasione della vittoria per 2-0 contro la Lazio, siglando il momentaneo 1-0 per i grifoni. Con l'avvento di Gasperini sulla panchina del Genoa al posto di Liverani Kucka viene spostato esterno sinistro d'attacco nel 3-4-3 del tecnico di Grugliasco.[22] A causa della rottura del legamento crociato anteriore al ginocchio sinistro[23] rimediato in occasione della trasferta dell'8 dicembre contro il Cagliari, chiude la stagione con solo 11 presenze e 2 gol.

Fa il suo esordio stagionale il 31 agosto alla prima giornata di campionato contro il Napoli. Il 2 novembre segna il suo primo gol stagionale siglando il definitivo 4-2 per il Genoa allo Stadio Friuli sull'Udinese. Segna il suo secondo gol della stagione 2014-2015 il 23 maggio contro l'Inter, siglando la rete della vittoria dei grifoni per 3 a 2.

Milan

Il 28 agosto 2015 viene ceduto per 3 milioni di euro[24] al Milan, con cui firma un contratto quadriennale fino al 30 giugno 2019[25] e sceglie di indossare la maglia numero 27.[26]Debutta con la squadra rossonera il giorno seguente, in occasione della partita vinta per 2-1 in casa contro l'Empoli, valevole per la seconda giornata di campionato.[27]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver militato, tra il 2007 e il 2008, nella nazionale under 21, fa il suo esordio in Nazionale maggiore il 19 novembre 2008 in occasione della partita amichevole vinta 4-0 contro il Liechtenstein.

Nel 2010 partecipa al Campionato del Mondo in Sudafrica, raggiungendo gli ottavi di finale.

Segna il suo primo gol con la maglia della nazionale il 10 agosto 2011 nella partita amichevole vinta 2-1 contro l'Austria.

Palmarès

Club

Competizioni nazionali

Sparta Praga: 2009-2010
Sparta Praga: 2008
Sparta Praga: 2010
Pagina creata da Intrepido66

È probabile che questo articolo contenga materiale della Wikipedia questo materiale viene utilizzato in senso ai termini di licenza libera di documentazione GNU