AC Milan × nella web dei tifosi dell' AC Milan.
AC Milan
La rete sociale dei tifosi dell'
AC Milan

Sacchi: 'Bravo Pioli, capolavoro Montella. Milan più chiaro dell'Inter'

adry110 Da adry110

il 10-01-2017 alle 08:55

Arrigo
Arrigo

Arrigo Sacchi dice la sua sulle due squadre milanesi, in netta ripresa. L'ex ct dell'Italia ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport: "Vedo due progetti: più chiaro quello rossonero, in embrione quello nerazzurro. Su queste idee si deve lavorare a fondo per arrivare a costruire ciò che ritengo necessario non solo nel calcio ma nella vita: la bellezza". 

MILAN - "Montella non sta facendo bene, sta facendo benissimo. Il suo è un capolavoro. Io l'avevo stuzzicato, all’'inizio: apparteneva a quel gruppo di allenatori che proponeva un calcio offensivo e, una volta arrivato al Milan, sembrava avesse tirato il freno a mano. Invece ora mi piace, l'idea di gioco si vede. E in campo ci sono tanti giovani, questo è l'aspetto che apprezzo di più. Con i giovani ci vuole pazienza e bisogna essere in grado di insegnare: Montella è un bravo maestro. Prendete De Sciglio: ha ritrovato la fiducia. Oppure Romagnoli: finalmente ha dimostrato che valeva tutti i soldi che sono stati spesi per lui. E poi Locatelli, Bonaventura, Lapadula... Bravi, grintosi, pronti ad aiutare l'uno con l’altro. E il risultato, a parte la posizione in classifica, è che il pubblico non fischia più: adesso trascina, sostiene. A livello di modulo il 4-3-3 è difficile da interpretare e da capire. I sincronismi devono essere perfetti e, a volte, nel Milan non lo sono. Servono velocità e smarcamenti. Ma Montella è bravo, quando vede che le cose non vanno: cambia lo spartito, inserisce Lapadula e trova la via del gol. Dicono che questo Milan è molto fortunato? Me l'ha detto anche un amico, dopo la vittoria sul Cagliari. Sapete che cosa gli ho risposto? Che la fortuna è il nome che si dà all'abilità altrui. Il Milan non è stato fortunato: ci ha creduto ed è stato premiato. E anche a Doha, nel secondo tempo contro la Juve, ha tenuto in mano la partita. Non ho mai creduto al mercato di riparazione, fin da quando allenavo in Serie C e al mio presidente avevo chiesto un centravanti, 'per puntare alla promozione', gli dissi. Lui mi comprò un terzino e non centrammo l'obiettivo. No, il Milan deve andare avanti così com'è, lavorando e ascoltando la lezione di Montella. I rossoneri sono destinati a crescere. Montella ha seminato bene, i frutti arriveranno".

Fonte: Calciomercato.com
La tua comunità, nel tuo cellulare
2 VOTI

Grazie per collaborare con noi. Presto controllaremo la notizia che hai denunciato e attueremo di conseguenza.

Nuovi commenti

1 Commenti
rospo

rospo belle parole di Arrigo Sacchi,ma nel Milan ci vuole un regista che distribbuisce palloni ,non mi venga a dire che la rosa è apposto così e si va avanti!!!!

il 11-01-2017 alle 14:33

eremus

eremus Mettiamoci il cuore in pace i cinesi si chiamano Berlusconi e lui d'investire....nisba

il 11-01-2017 alle 5:13

adry110

adry110 Quale Società ????

il 10-01-2017 alle 16:54

milanmerlo

milanmerlo Si va bene però un piccolo rinforzo dalla società potrebbe pure arrivare!!!!!!!!

il 10-01-2017 alle 16:39

adry110

adry110 Ecco..Bravo Arrigo...hai ritrattato su Montella...così mi piaci

il 10-01-2017 alle 8:57

Vuoi partecipare a questa sezione?

- Se sei già membro, entra / loggati.

Se ancora non ti sei registrato nel tifomilan.it:

Accedi con Facebook